mercoledì 27 novembre 2013

E' proprio un periodo no…!!

Non parlo di me, di noi, da molto troppo tempo. Le giornate sono volate quasi senza che me accorgessi fino ad alcuni giorni fa, da allora il tempo non passa mai…
Mi manca la normalità…
La scuola è iniziata da qualche mese tra alti e bassi, i ragazzi mi fanno  un po' disperare, ma è l'adolescenza, e piano piano passerà, cerco di ricordare come ero io alla loro età e lascio correre in alcune cose e li rimprovero per altre.
Date da ricordare di questi mesi, il week-end romano, di lavoro e non solo. Non ero mai stata a Roma, una città bellissima, tantissime cose da vedere e da fare. Abbiamo soggiornato presso una casa vacanza gestita da suore, camere ordinate, semplici e pulite. E poi camminato tanto… Abbiamo visto Piazza di Spagna e salito tutti i  gradini, la Fontana di Trevi, l'Altare della Patria, San Pietro (bellissima, ho pregato sulla tomba del Papa Giovanni XXIII), Piazza Navona, molto caratteristica con gli artisti di strada, mi ha ricordato tanto il Sacro Cuore di Parigi, il Pantheon, Castel Sant'Angelo.
Ho assaggiato  degli ottimi sandwich e supplì. Abbiamo cenato in un paio di locali caratteristici, un buona pasta alla carbonara, degli ottimi fritti di verdure…Siamo stati benissimo, e la sera il concerto di pianoforte di un ragazzino italo-americano, in una cornice da favola, i resti di un vecchio teatro greco.
Poi è stata la volta della Santa Cresima di mio figlio minore. Una bellissima cerimonia, un pranzo buonissimo in un agriturismo, peccato il tempo che è stato poco clemente, ha piovuto tutto il pomeriggio. Il menu era formato da vari antipasti, affettati vari, pizzette, cotechino e polenta, funghi trifolati, due primi piatti, lasagne al ragù e risotto alla salsiccia, due secondi, arrosto con patatine, roast-beef, verdure miste, e una crostata artigianale di frutti di bosco, che era una delizia per gli occhi e per il palato.
Il lavoro prosegue bene, sempre di corsa e presa ad organizzare vari eventi musicali e non, oltre alla contabilità e alla segreteria.
Per il resto è un periodo nero, da tredici giorni  mio fratello è in ospedale dopo un incidente in auto mentre andava al lavoro, dopo un paio di giorni di rianimazione, si trova in ospedale e dovrà affrontare vari interventi chirurgici e la sua salute non è buona.
Questo fatto ci ha scosso, sembrava un segno del destino, come mi ha detto un'amica giorni fa, proprio la sera prima dell'incidente, ci eravamo ritrovati dopo varie liti causate da sua moglie.
Ed ora è un continuo aspettare gli eventi, esami su esami, piccoli miglioramenti e nuove cadute, medici competenti e altri frettolosi, corse su corse per poter fare tutto e la paura di crollare.
Lavoro fino alle 18, gestisco casa e figli come meglio posso, per fortuna che si arrangiano anche da soli in tante cose, in altre vorrei che capissero di più ma forse pretendo troppo io e poi sono in ospedale fino alle 21/21.30, cena, passeggiata cane, doccia e di nuovo nanna…
Riposo poco e male, perché i pensieri sono molti, forse troppi e desidero solo un po' di sana normalità.
Ma ci vuole ancora tanta forza per andare avanti e per trasmetterla a chi mi sta accanto…sarà un periodo duro.


lunedì 4 novembre 2013

Racconti di casa :Philips PerfectCare Aqua


E' da parecchio tempo che non aggiorno il blog, più che altro per mancanza di tempo, di cose da raccontare ne ho molte e lo farò di sicuro nei prossimi post, in tanto volevo parlarvi del nuovo regalo che ho ricevuto alcuni giorni fa...
Un bellissimo ferro da stiro della Philips, PerfectCare Aqua. 


Come vedete nella foto il design è bellissimo, inoltre è leggero e maneggevole, dettaglio da non sottovalutare soprattutto per me che fatico molto a stirare, per problemi al polso destro.
L'ho provato ieri mattina e devo dire che ha superato la prova egregiamente.
Infatti ho stirato molto velocemente. La caldaia si riempie direttamente dal rubinetto, non ci vuole acqua distillata e soprattutto una delle caratteristiche migliori, non c'è la necessità di regolare la temperatura, il ferro da stiro lo fa da sé, grazie alla tecnologia OPTIMAL TEMP, ho stirato più capi in meno tempo.
Inoltre è dotato di un pulsante ECO, una modalità per risparmiare energia e ottenere lo stesso del vapore sufficiente per stirare tutti i capi.
Un'altra spia che mi ha incuriosito è quella Easy-De-Calc, che quando lampeggia indica che bisogna fare la procedura rimozione calcare, e va fatta  circa ogni 10 sessioni di stiratura.
Il manuale è semplicissimo come anche l'uso del ferro.
E' anche pratico da riporre perchè è possibile avvolgere il cavo che collega il ferro alla caldaia all'interno di essa e il filo della corrente viene avvolto e fermato con un velcro.


Il ferro da stiro della Philips è un prodotto ottimo e soprattutto ha incuriosito anche mio figlio minore che ha voluto provare a stirarsi qualche maglietta e non ha avuto nessuna difficoltà.
Chissà che lo stiro che per me è sempre stata una cosa poco divertente e molto noiosa diventi molto più semplice proprio grazie al "attrezzo" giusto.
Visto che si avvicina il Natale potreste farvelo regalare o regalarlo a qualcuno che vi è caro.
Buona stiratura...

lunedì 26 agosto 2013

La nostra vacanza parte terza



Durante il mese di agosto abbiamo passato un week end ad Arenzano, in Liguria, ospiti a casa di un amico di mio marito. 
Un fine settimana davvero bello, il mare era pulitissimo, spiaggia piccola , non affollata, si stava bene, mi sono abbronzata molto, peccato che l’abbronzatura se ne vada in fretta…


Il paese lo conosciamo abbastanza bene, perché ci eravamo stati altre volte in vacanza, era come stare a casa, conoscevamo i posti dove fare colazione, dove mangiare e il supermercato.
La sera c’è un bel passeggio in un lungo viale alberato con molte panchine, tanto verde, locali, giochi per bambini, sala giochi, trenino, ecc…


Invece a Milano, tra le altre cose abbiamo fatto una grigliata in un parco con il laghetto, abbiamo mangiato tantissimo e ci siamo divertiti molto, eravamo noi 4, un amico di mio figlio maggiore e Holly, ed abbiamo fatto amicizia con alcune persone che erano li a fare il pic-nic e la giornata è volata



Siamo stati qualche volta in piscina, al centro commerciale a fare shopping, abbiamo cenato da Mc e non solo…


E a Gardaland Water Park, un parco acquatico a Milano, a circa mezz’ora da casa, vista l’assenza di traffico, e ci siamo divertiti molto, colazione al sacco, e tanto relax…




E poi non sono mancate le pizzate, i gelati, le passeggiate con Holly, il cinema a vedere l'anteprima di Monster University...


venerdì 23 agosto 2013

La nostra vacanza parte seconda


Avendo più tempo libero a disposizione, mi sono dedicata di più alla cucina, sperimentando nuove ricette, tra cui le polpette della foto che sono delle semplici polpette. Il classico impasto con carne trita, uova, pangrattato, grana grattuggiato, sale e pepe, cotte in forno anziché fritte con sopra metà pomodorino infilzato con uno stuzzicadenti accompagnate con patate al forno. Un modo leggero di proporre le polpette e altrettanto gustoso.

Mi sono cimentata anche in una ricetta messicana, le tortillas, acquistate al supermercato e farcite a piacimento, cena comoda e veloce, perché ognuno si prepara la sua tortillas come meglio preferisce.
Ho cucinato in precedenza un petto di pollo tagliato a striscioline, precedentemente marinato in olio e spezie varie. 
In un’altra padella ho cotto cipolla rossa a striscioline, peperoni rossi e gialli sempre a strisce. 
Poi ho messo i vari ingredienti  in tante ciotoline,  tra l'altro c’erano anche i pomodori, l'insalata, la feta, i cetrioli, i fagioli rossi e le salse tra cui ket cup, maionese e salsa tex-mex, una vera delizia.

Ho continuato a leggere molto come al solito.
Ecco alcuni dei titoli che consiglio, le recensioni le trovate su ZeBuk.
L’amore secondo Nula” di G. Pederiali (una storia d'amore vista dalla parte di un cane;)
Biscotti, dolcetti e una tazza di thè" di V. Greene ( tre donne, tre storia, un incontro che cambia la vita)
“L’amore è un difetto meraviglioso” Graeme  Simsion (Ha un centinaia di candidate. Ma solo una po’ scompigliare le carte del suo infallibile Progetto Moglie…)
“Manuale di sopravvivenza per ragazze in crisi (economica)" S. Lorenzini (il seguito di 45 mq la misura di un sogno, l'ho letto in e-book

mercoledì 21 agosto 2013

Le nostre vacanze parte prima


Un mese di ferie, un mese di vacanze vere, di riposo assoluto ed un po’ di divertimento.
Oltre ad aver stravolto come tutte le estati i ritmi, ossia a letto tardì la sera e sveglia più tardì al mattino, quello che adoro di queste vacanze è la calma, il non dover correre ad ogni costo, ma il godersi le piccole cose, cominciando dalla colazione che ho cercato di variare spesso, alternando, caffè ginseng, biscotti, succo d’arancia o di pesca, wafflen con nutella, frutta fresca, thè, fette biscottate con la marmellata di arance o di albicocca, in fondo se si inizia bene la giornata si sta meglio…

La prima settimana di vacanza l’abbiamo passata al Lido di Dante, dove abbiamo affittato una villetta con giardino, visto che da quest’anno abbiamo con noi Holly, la nostra cagnolina, che ci ha seguito in questa vacanza. E’ stata bravissima, alcune volte la portavamo con noi al mare, dove si divertiva a rotolarsi nella sabbia o a farsi il bagno in mare, anche se all’inizio era titubante e altre volte stava in giardino al fresco, è stata un’ottima compagnia per i ragazzi, soprattutto per il grande che si è ammalato di faringite dopo un paio di giorni che eravamo lì. Lo abbiamo dovuto persino portare a Ravenna in pronto soccorso, dove dopo tre flebo e i controlli di routine lo hanno mandato a casa con antibiotico da prendere e niente sole, per lui la vacanza non è stata il massimo...
Sarebbe comunque dovuta essere una vacanza tranquilla, perché avevo bisogno di riposo e di relax, infatti la scelta di un piccolo centro balneare non è stata casuale. La spiaggia non era né grande né piccola, il mare pulito i primi giorni, ma come si sa il Mar Adriatico non è il massimo, e i primi di agosto era già pieno di alghe.
In compenso abbiamo fatto molte passeggiate lungo la riva, raccolto conchiglie, giocato in acqua con il materassino, passeggiato in pineta con il cane, mangiato delle ottime piadine in un locale carinissimo vicino alla spiaggia, girato per mercatini serale. Anche se il paese era piccolo la sera c’era sempre qualcosa da fare, dalle bancarelle agli artisti di strada. Solo una sera abbiamo preso la macchina per spostarci e andare a Marina di Ravenna, cittadina un po’ più grande, e molto carina, sulla riva del mare c’era questa bellissima ruota panoramica.

La villetta dove abbiamo soggiornato era luminosa e spaziosa con un bel giardino c che era perfetto per Holly e anche per noi che mangiavamo fuori la sera e dopo la passeggiata serale giocavamo a carte fino a tardì, una vacanza quasi perfetta se non fosse per il fatto che mio figlio è stato male e avrebbe potuto divertirsi di più.
Nei prossimi giorni il seguito...

venerdì 26 luglio 2013

Da domani...ferie...

Ancora poche ore di lavoro e da domani sarò in ferie fino al 25 agosto, farò una capatina in ufficio solo lunedì 5 agosto per sistemare qualche sospeso.
Domani pomeriggio partiamo per il mare, vi racconterò tutto al rientro, una vacanza tranquilla, di riposo, di sole e di mare, questo è quello di cui ho bisogno.
Ovviamente un lungo mese di vacanza, di dolce far niente, di passeggiate, di tempo da dedicare a ciò che mi piace, da dedicare a me... il tempo che rincorro per un anno intero e che in questo mese avrò in abbondanza...anche se non mancheranno le rogne, vedi compiti delle vacanze ed esame di riparazione, ma lo spirito per affrontarle sarà diverso.
Potrò godere della pace e della tranquillità del paese, con i negozi con le serrande chiuse e per fortuna esistono i centri commerciali dove fare acquisti e stare belli freschi!!
Ci sono ovviamente dei posti dove vorrei andare e dove spero anche i figli mi seguano.
Ci si rilegge più avanti, magari tra una settimana o magari tra un mese.
Buone vacanze a tutti.

venerdì 19 luglio 2013

A luglio su Zebuk




A luglio abbiamo pensato di accompagnarvi con le letture tematiche su il caffè. Cosa hai messo nel caffè?
Ce ne saranno per tutti i gusti.
Vi invitiamo anche a fare un giochino fotografico:
Immortalate il libro che meglio si accompagna, secondo voi, al caffè e postatelo sulla nostra pagina FB. Sarà un modo simpatico di farci sapere quali sono i libri della vostra estate.
Ricordatevi di aggiungere l’hashtag #libriecaffè e il gioco è fatto. Vi aspettiamo numerosi!

Per i bambini, luglio sarà all’insegna di Hervè Tullet. un autore e un illustratore, specializzato in libri didattici dove le immagini sono protagoniste insieme alle parole.
Non mancate e come sempre Buone letture!

lunedì 15 luglio 2013

Luglio...

E' da un pò che non scrivo sul mio "diario virtuale", non tanto perchè non ho nulla da dire, ma perchè ho tante cose da fare e fatico a trovare il tempo e la voglia per scriverle.
L'oratorio estivo è già terminato, cinque settimane sono volate, anche se devo dire che quest'anno mio figlio non c'è andato volentieri come gli altri anni. Ha partecipato solo ad una gita all'Acquaword di Concorezzo  ed è andato tre volte in piscina. Comunque anche questa esperienza di crescita è finita.
L'estate quest'anno si è fatta attendere, anche noi siamo andati solo una volta in piscina, ma ora sembra finalmente arrivata.
Il mio piccolo ieri è partito per due settimane in colonia in Toscana, è la prima volta che manca da casa per tanti giorni, e già ci manca, ma siamo certi che sarà una bella esperienza di crescita e di divertimento.
Poi vi racconterò come funziona la colonia.
Noi andremo al mare una settimana a Lido di Dante (Ravenna) a fine luglio, ho prenotato una villetta vicino al mare con il giardino perchè da quest'anno abbiamo anche Holly, la nostra cagnolina e spero tanto che possa stare bene e non darci troppo da fare. Mio marito è molto scettico, dice che è un grosso impegno, io non credo. In fondo non lavorando abbiamo tutti molto più tempo per portarla in giro, li ci sono molte pinete dove passeggiare. Ho proprio bisogno di staccare la spina, di riposarmi, di non fare nulla se non prendere il sole, leggere un libro e passeggiare... per ricaricarmi per affrontare un nuovo anno.
Ad agosto saremo in città, dove ci sono comunque molte cose da fare.
Ecco alcune delle possibilità:
un w.e. in montagna, un giorno in Svizzera a trovare la mia amica Simona, una giornata al parco acquatico Le Vele, un giro a Milano al Castello Sforzesco e al Museo del Novecento, passeggiate in bici, una giornata al Parco di Monza,  una grigliata all'Idroscalo di Milano, pomeriggi in piscina, un cinema a vedere qualche anteprima, serate alle sagre di paese, shopping scolastico al centro commerciale, un giorno al mare, insomma cose da fare ce ne sono tante anche senza andare via.
Anzi si accettano suggerimenti su posti da visitare nelle vicinanze di Milano.
Buone vacanze.

venerdì 28 giugno 2013

Essere mamma senza rinunciare a te stessa, Barbara Damiano


Venerdì scorso, sono corsa in libreria a comprare il secondo libro della mia amica Barbara Damiano, alias MammaFelice, e l'ho divorato.
I contenuti sono quelli del blog, seguo Barbara dal 2009 e mi piace molto.
Trovo che questo libro sia utilissimo, alle neo-mamme ma può far riflettere anche chi mamma lo è già da tanti anni come me. Sicuramente un bel regalo da fare a chi aspetta un bambino/a.
La copertina mi piace molto e non solo a me, anche alla commessa della libreria, si ricordava dov'era il libro proprio per la copertina.
Come dice anche il sottotitolo accompagna le mamme dal concepimento al primo giorno di scuola con tanti consigli pratici, frasi felici, link di siti utili, insomma c'è davvero di tutto...partendo dai consigli per una gravidanza serena alle varie tappe della crescita di un bambino: 0-6, 6 mesi 1 anno, 1- 3 anni, dai 3 anni al primo giorno di scuola. Ci sono molto consigli sull'organizzazione pratica, dalla puliza della casa al menu settimanale. E tantissimi spunti per fare lavoretti con i bambini, piccoli giochi creati con il feltro, addobbi per l'albero di natale, regali per la festa della mamma, insomma un ottimo manuale, che può essere letto di seguito come ho fatto io, oppure consultato all'occorenza...
E soprattutto Barbara ci insegna che per essere mamme non bisogna rinunciare ad essere donne, in fondo una donna felice e realizzata sarà anche una mamma felice.

domenica 23 giugno 2013

Torta al cocco con nutella





Era da molte settimane che non riuscivo a fare una torta, mancanza di tempo, mille cose da fare e da sistemare. Sabato pomeriggio dopo aver pulito casa, stirato e fatto un pò di shopping per i figli, mi sono decisa a fare la torta al cocco, con una variante, uno strato di crema di nocciola, che la rende ancora più buona.

Ecco gli ingredienti:
una tazza di farina
una tazza di zucchero
una tazza di farina di cocco
4 uova
1/2 tazza di latte
1/2 tazza di olio
1 bustina di lievito
crema di nocciola da spalmare

Il procedimento è semplice e prevede di mescolare insieme tutti gli ingredienti.
Infornare la torta per circa 40 minuti (dopo aver imburrato una tortiera rotonda), non dimenticate di fare la prova stecchino!
Dopo aver lasciato raffreddare la torta, tagliare in due parti e spalmare su un disco la crema di nocciola, ricomporre la torta e spolverizzare con zucchero a velo.
Deliziosa!!

lunedì 17 giugno 2013

Finita la scuola, iniziato l'oratorio estivo...

...la scuola è finita da più di una settimana. E' stato un anno molto duro per il mio piccolo, oltre all'intervento per il piede piatto, c'è stata tutta la trafila legata alla scoperta di essere un DSA, con tutti i nessi e connessi, ma alla fine anche il primo anno delle medie è andato. I prof. si sono congratulati con me per l'ottimo lavoro fatto, ha raggiunto le sufficienze in tutte le materie e in alcune anche più del 6. Il comportamento nonostante qualche nota e richiamo è rimasto stabile all'otto. Alla fine siamo rimasti soddisfatti, ovviamente non bisognerà allentare la presa per non ritrovarsi a settembre al punto di partenza. Infatti verrà seguito più o meno saltuariamente anche per i compiti delle vacanze alternativamente da me, dal fratello e dalla ragazza che lo ha aiutato durante l'anno.
Invece per il figlio maggiore i risultati non sono stati quelli sperati da me, ha il debito in fisica, ossia esame di riparazione. E' anche vero che quest'anno non era iniziato bene neanche per lui, poca voglia di studiare, idee poco chiare sull'indirizzo scelto, mole di studio notevole, ecc...è riuscito a recuperare molte materie, ma fisica gli è proprio ostica. Spero che riesca a recuperarla senza troppe difficoltà con molto studio e l'aiuto di uno studente universitario molto in gamba che abbiamo trovato tramite passaparola.
E anche quest'estate mio figlio minore sarà all'oratorio estivo fino a metà luglio. Ecco il tema dell'Oratorio estivo 2013:


«Every body – Un corpo mi hai preparato». “Inviteremo i ragazzi a guardare alle potenzialità del loro corpo e all’utilizzo di quello che la natura ha dato loro per il bene degli altri, contribuendo così a formare un’unica famiglia, quella umana!”
Quest’anno scomodiamo l’inglese e scomponiamo la parola «everybody» in due parti, prendendole quasi alla lettera. Lo slogan dell’Estate 2013 in oratorio è dunque «Every body» che testualmente può significare «ogni corpo» e, estendendone il senso, «ogni parte del corpo». Inviteremo i ragazzi a guardare alle potenzialità del loro corpo e all’utilizzo di quello che la natura ha dato loro perché imparino a portare una ventata fresca di umanità in questo mondo e facciano sì che tutti si riconoscano appartenenti ad un’unica famiglia, quella umana, dove si dà valore alle differenze e persino alle diverse abilità.
Siamo tutti fatti di carne e ossa, di muscoli e di cervello, di cuore e polmoni… siamo fatti di emozioni, passione e intelligenza, abbiamo tutti una coscienza e usiamo le parole e compiamo i gesti per dire e fare qualcosa di più del semplice sopravvivere. E in più notiamo che in ognuno c’è fede (in qualcosa in qualcosa, in qualcuno, in un ideale o in una persona). Questo è l’Oratorio estivo dell’Anno della fede (che continua fino a ottobre) e per questo tiriamo in causa ancora la fede che ci porta ad avere delle convinzioni, anzi una convinzione. Con tutto noi stessi, con ogni parte di noi, noi crediamo di poter realizzare l’unico compito che è dato a tutti, indistintamente: fare della propria vita un dono per gli altri! È questo che ci fa «umani» ed è proprio questo che ci fa «cristiani», cioè imitatori dell’unico Signore Gesù, il figlio di Dio che amava chiamarsi e farsi chiamare «il figlio dell’uomo».

La giornata sarà articolata come sempre in vari momenti, dai compiti al mattino, ai lavoretti, dai giochi di squadra come calcio, pallavolo, ecc ai tornei di calcetto, al calcio saponato, un pomeriggio fisso per la piscina, qualche passeggiata nei campi, in un agriturismo a fare merenda, la visita con le spiegazioni annesse di un'ambulanza, il pirografo, le gite...Insomma un programma pieno che per fortuna riesce a coinvolgere sempre mio figli che frequenta molto ma molto volentieri.
E voi cosa fate fare ai vostri bambini/ragazzi durante l'estate? Come vi organizzate?