giovedì 5 luglio 2012

Pensieri sparsi sulla fine della scuola prima parte

Era da giorni che volevo scrivere questo post, ma sono sempre di corsa tra il lavoro e la fine della scuola appunto. Sta quasi per finire anche l'oratorio estivo, mancano meno di due settimane, ma su questo farò un post nei prossimi giorni.
L'anno scolastico come avevo già scritto si è concluso bene, entrambi i miei figli sono stati promossi. Per il piccolo settembre sarà un nuovo inizio, il passaggio dalle scuole elementari alle medie, nuovi compagni, nuovi professori, molte novità e si sta preparando a tutto questo.
Le maestre alla fine dell'anno gli hanno regalato un mini album con una foto di ogni bambino in prima elementare e una in quanta...Quanto sono cambiati.
"Ciao,
sembra ieri il primo giorno di scuola quando un pò spaventato ed emozionato ti ho visto entrare in aula. Sono passati 5 anni e di cose ne abbiamo fatte tante. Siamo cresciuti insieme e ti ringrazio per i tuoi sorrisi, i tuoi abbracci e ogni gesto che mi ha fatto capire che di me ti fidavi. Grazie per le lacrime e i tuoi bronci, mi hanno permesso di fermarmi a riflettere.
Grazie per ciò che mi hai dato...e grazie per aver accolto ciò che avevo da insegnarti.
Mi ricorderò sempre di te e vorrei salutari dedicandoti queste due frasi di Martin Luther King:

cerca di scoprire il disegno che sei chiamato ad essere, 
poi mettiti con passione e realizzalo nella vita...

RICORDA

Sii sempre il meglio di ciò che sei.

Con immenso affetto
Le tue maestre.

Ed io mi sono commossa, l'insegnante di matematica ha dato molto per la classe e rimarrà sempre nei nostri cuori.
E prossimamente i saluti della professoressa di matematica del mio maggiore.


2 commenti:

Pattyz ha detto...

Avrei voluto delle maestre così anche per Fabio...
Quelle di Diego sono state meravigliose invece, ancora adesso va a salutarle spesso :-)
Buona giornata, Patty

Anonimo ha detto...

Io con entrambi i figli alle elementari di maestre ne abbiamo viste di ogni, ma devo dire che almeno una per ogni ciclo ottima c'è stata. Italiano per il grande e matematica per il piccolo...Per fortuna delle buone insegnanti che lo fanno con il cuore il loro mestiere ci sono peccato che sono poche.
Angela